FOCACCIA ALLE CIPOLLE 


Oggi volevo proporvi la focaccia alle cipolle fatta lievitare con pasta madre. Il tempo di lievitazione è molto lungo ma posso garantirvi che il successo è garantito!! 
Oggi non mi dilungo passo direttamente alla ricetta …
FOCACCIA ALLE CIPOLLE

150g di Farina 00
150g di farina w260
10g di sale 
1 cucchiaino di malto
170ml di acqua
20g di olio evo
100g di pasta madre
1 cipolla
 1 cucchiaio di pane grattugiato 
PER LA SALAMOIA
10g di olio evo
10g di acqua
10g di sale
Sciogliete la pasta madre con l’acqua fino ad ottenere una crema,aggiungete il malto, mescolate il tutto e lasciate riposare 10 minuti. Aggiungete ora le farine e iniziate a impastare con la foglia, fate incordare. Aggiungete il sale, fate assorbire all’impasto e aggiungete l’olio a filo facendolo cadere dal bordo cercando di non perdere l’incordatura. Quando l’olio sarà completamente assorbito, rovesciate l’impasto, montate il gancio e fate nuovamente incordare. Una volta pronto, coprite con pellicola e fate lievitare 12 ore. Io di solito preparo la pasta la sera per la mattina.
Trascorse le ore di lievitazione rovesciate l’impasto su una spianatoia infarinata e fate le piegature, piegando a libro e facendo cosi inglobare aria nell’impasto. Fate riposare 10 minuti coperto. Nel frattempo tagliate una cipolla a Julienne, e fatela appassire con un un goccio d’olio d’oliva. Spegnete e fate raffreddare. Oleate una teglia da forno e spolverizzate il fondo con pane grattugiato.  Stendete la pasta sulla teglia, coprite con pellicola e fate nuovamente lievitare 4 ore. 
Preparate la salamoia, emulsionare con una forchetta l’acqua con olio e sale. Quando la focaccia sarà lievitata ( ve ne accorgerete dalle bolle che si saranno create in superficie) spennellate la superficie con la salamoia e distribuite la cipolla su tutta la superficie.
Infornate in forno già caldo  a 220 per 20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

About panpepato

Consapevole di fare l'unico lavoro che vorrei fare, con le mani sempre sporche di farina insieme a tutto l'entusiasmo possibile, ne ho fatto uno stile di vita. Chi sono? Pamela, 35 anni e vivo a Varese. Cucino da sempre, ma mai senza un buon sottofondo musicale e quando sono nella mia cucina mi estraneo completamente dal mondo. Amo smisuratamente la montagna e quella sensazione di toccare Dio, che mi regala ogni qualvolta che raggiungo una cima. Determinata e testarda, se mi prefiggo un obiettivo lo inseguo fino al suo raggiungimento. M'irrita l'ignoranza, l'egoismo e la maleducazione. Appassionata di libri di pasticceria, la cioccolata è la mia compagna di vita. Adoro la cultura orientale per quell'innato senso di pace e tranquillità che infonde. Vivo delle mie passioni e questo mi rende una persona felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *